13mila anni di carcere per una truffa (ma il tribunale ha dimezzato la pena a 6.637 anni e sei mesi)

Thailandia, truffa 40mila persone: condannato a 13mila anni di carcere

Un tribunale ha condannato un truffatore per uno “schema Ponzi” da circa 133 milioni di euro.

La Condanna record è in Thailandia, ed è stata comminata è per oltre 13.000 anni di prigione.

Il truffatore è un 34enne Pudit Kittithradilok, riporta la Bbc

Il quale ha ammesso di avere persuaso circa 40.000 persone a investire nelle sue società promettendo elevati guadagni che in realtà venivano pagati con i soldi dei suoi nuovi clienti.

 

 

Alla luce della sua confessione, la Corte ha dimezzato la pena a 6.637 anni e sei mesi

ma probabilmente Kittithradilok non sconterà più di 20 anni perché la legge thailandese prevede fino a un massimo di 10 anni di reclusione per ciascuno dei reati contestati (frode e prestiti illegali).

La Corte ha inoltre multato le società dell’uomo per un totale di 33 milioni di euro nonché al risarcimento di 14 milioni di euro.