Due teschi di bambino e il femore di un adulto trovati in un borsone

Mantova, due teschi di bambino e il femore di un adulto trovati in un borsone

Macabro ritrovamento a Mantova, dove la procura della repubblica ha aperto un’indagine subito dopo il ritrovamento macabro di un borsone con all’interno due teschi di bambino e il femore di una persona adulta.

Il rinvenimento è avvenuto nelle campagna di Medole, nell’Alto Mantovano Giovedì scorso, ma la notizia è stata diffusa soltanto in queste ore.

Secondo un primo superficiale esame, che andrà approfondito nei prossimi giorni, le ossa risalirebbero ad una quindicina di anni fa.

Ad occuparsi di questa particolare vicenda sarà è il sostituto procuratore Carmela Sabatelli che sta procedendo per il reato di sottrazione di cadavere

Nei prossimi giorni dunque la procura dovrebbe affidarsi ad un perito per accertare età dei resti, eventuale etnia di appartenenza ed eventuali tracce di dna, se mai fossero disponibili.

 

 

Ad accorgersi del borsone è stata una giovane che stava portando a spasso il cane.

L’animale si è avvicinato al borsone sportivo di recente fabbricazione abbandonato in un fossato.

Quando l’ha aperto la giovane si è trovata di fronte a resti umani e non le è restato altro da fare che avvertire i carabinieri.

Altri dettagli non sono noti, seguiranno aggiornamenti.