“Attenti a questi ladri, ora sono in cella ma presto saranno liberi”

“Attenti a questi ladri, ora sono in cella ma presto saranno liberi”

“Alcuni ladri, autori di furti in abitazioni, tornati in libertà da poco, potrebbero riprendere le loro illecite attività”

sarebbe questo l’allarme lanciato dal comando provinciale dei Carabinieri di Padova e ripreso da alcune testate locali e nazionali

“Tenete a mente le facce di questi ladri, arrestati dai carabinieri proprio perché autori di furti in abitazioni. Tornati in libertà, potrebbero riprendere le loro illecite attività”

si legge su Il giornale, che cita come fonte gli stessi Carabinieri padovani: ” Tutti hanno dei precedenti e fissano i loro obiettivi nelle prime ore del pomeriggio per passare all’ opera nelle fasce serali”.

Insieme al comunicato è stata diffusa anche la foto dei pregiudicati arrestati nei mesi scorsi per furto e poi rimessi in libertà dalla magistratura che, per legge, non può tenere in carcere i topi d’appartamento per troppo tempo.

I carabinieri hanno pensato quindi di mettere in guardia i cittadini.

Il colonnello Oreste Liporace, a capo del comando provinciale dei carabinieri di Padova consiglia di “evitare di uscire di casa dalle 17 alle 18.30 orario in cui si verificano più spesso i furti”.

 

FOTO: CORRIERE DELLA SERA

 

Il consiglio viene rivolto soprattutto alle donne, alle mamme che rientrano dal lavoro verso le 16.30 e poi escono per prendere i figli a scuola e portarli a fare sport, e rincasano prima dell’ ora di cena.

Nel frattempo, i Carabinieri hanno diffuso anche un utilissimo Vademecum

leggi anche: Troppi furti, ecco il vademecum dei Carabinieri: occhio all’orario e ai social network