Su Facebook foto di Gomorra e aria da duro, in strada picchia un’anziana indifesa

Su Facebook foto di Gomorra e aria da duro, in strada picchia un’anziana indifesa

TORRE DEL GRECO. Si è costituito l’autore della brutale aggressione alla 77enne Elena Barone Schioppa avvenuta in strada il 31 dicembre, presa a pugni in faccia per aver difeso la fidanzata di lui vittima di violenza.

Il ragazzi si chiama C.M., ha 23 anni ed è già noto alle forze dell’ordine.

Sul suo profilo Facebook ha foto di Gomorra e di sfilate di pitbull.

Gli uomini delle squadre investigativa e anti crimine già nella mattinata di ieri avevano il sospetto che si trattasse del C.M., poiché già noto come anche suo padre

Il ragazzo si è costituito dopo un’intensa attività investigativa degli agenti del commissariato di polizia di Torre del Greco, agli ordini del primo dirigente Davide Della Cioppa

Il C.M. si è presentato ieri in tarda serata alla polizia con il suo avvocato e con la sua fidanzata 22enne, proprio quella che quella sera è stata difesa dalla signora Elena perché riempita di botte.

Nel corso di un interrogatorio, i poliziotti avevano mostrato la sua foto dell’aggressore alla anziana donna, che però, poiché sotto stress, non era riuscita a riconoscere.

Successivamente, la signora ha riconosciuto il suo aggressore su Facebook

mentre contemporaneamente la polizia aveva convocato al commissariato la fidanzata di C.M., confidando in una sua confessione.

“Ero ubriaco per il brindisi di Capodanno -ha detto a sua discolpa – non volevo”.

Denunciato all’Autorita Giudiziaria, ora si attendono misure cautelari.

Elena Barone Schioppa è più sollevata, ma non ancora convinta che abbia avuto giustizia.