Poliziotto azzannato alle gambe da un grosso cane: 50enne nei guai

Poliziotto azzannato alle gambe da un grosso cane: 50enne nei guai

Epifania movimentata per gli uomini della polizia di Stato di Torino.

A porta nuova, in stazione, un agente della Polizia Ferroviaria è stato letteralmente azzannato a entrambe le gambe da un cane di grosse dimensioni.

E’ accaduto la mattina presto del 6 gennaio, ne siamo venuti a conoscenza in queste ore.

Tutto è accaduto quando il capotreno di un Frecciarossa in partenza per Napoli ha chiesto l’intervento dei poliziotti.

Il motivo? Un viaggiatore diretto a Bologna e con al seguito un cane di grossa taglia senza museruola ma privo di biglietto che non voleva scendere nè saperne di fornire le generalità.

L’uomo è risultato poi essere un 50enne già conosciuto alle forze dell’ordine

 

 

L’uomo, infatti, si è rivelato ostile anche all’arrivo della pattuglia. Dopo aver detto che il cane gli era stato affidato da un conoscente, l’animale ha azzannato entrambe le gambe di un poliziotto.

L’uomo è stato denunciato per rifiuto di generalità, interruzione di servizio pubblico in quanto il Frecciarossa è partito per Napoli con 13 minuti di ritardo

oltre che per lesioni personali a pubblico ufficiale e malgoverno di animali.

Il cane è stato successivamente affidato all’Enpa, mentre l’agente, ricorso alle cure ospedaliere, ne avrà per dieci giorni a causa di ferite lacero-contuse.

Lo riporta CronacaQui