Cina, bambino arriva a scuola congelato dopo 4 km a -9 gradi: la foto è virale

Cina, bambino arriva a scuola congelato dopo 4 km a -9 gradi: la foto è virale

Ci arriva direttamente dalla Cina la storia corredata da questa foto.

Una foto divenuta subito virale: ritrae un bimbo di 10 anni arrivato a scuola con i capelli ghiacciati e le mani spaccate dal freddo dopo aver percorso quattro chilometri a piedi alla temperatura di -9 gradi.

La storia la riporta tgcom24

Il piccolo è uno dei molti “liushou”, i bambini “lasciati indietro” in un Paese dove megalopoli futuristiche convivono con aree rurali in cui le case sono costruite con fango essiccato.

Il bambino vive in una capanna con i suoi nonni, dato che i genitori sono in città differenti per lavoro.

Lo sviluppo industriale cinese negli anni ha costretto quasi 300 milioni di contadini a lasciare le campagne per trovare lavoro in catene di montaggio e cantieri.

Mi piace molto la scuola, possiamo avere pane con il latte a pranzo e si imparano un sacco di cose belle“, detto il bambino la cui foto è diventato subito virale. Molti cinesi, sui social network, si sono mobilitati per fornire stufe e giacche agli alunni della sua zona.