Professore pestato dai genitori: “Non torno più a scuola”. La madre: “Ho esagerato, ma lui ha tirato un libro…”

Professore pestato dai genitori: “Non torno più a scuola”. La madre: “Ho esagerato, ma ha tirato un libro a mio figlio”

Pestato da due persone per avere rimproverato un alunno di 12 anni. I due, si è scoperto poi essere i genitori del ragazzo.

E’ successo questo nelle scorse ore ad Avola ad un professore di educazione fisica che in seguito ai traumi riportati è finito in ospedale con una costola rotta. A prenderlo a calci e pugni, davanti ad altri studenti, sono stati i genitori del ragazzino, che dopo il rimprovero li ha avvertiti.

E adesso il prof si sfoga dalle pagine di siracusa news. Itavolato un botta e risposta con i genitori:

Il professore: “Non torno più a scuola”.
La madre: “Ho esagerato, ma ha tirato un libro a mio figlio”


In tutta questa vicenda, al centro, il ragazzino 12enne, ulteriore vittima dell’episodio

“Non so se ritornerò a scuola, questo episodio mi ha segnato”. dice il professore aggredito Salvatore Busà.

“Il professore ha lanciato un libro a mio figlio – avrebbe però spiegato Lina, la mamma del 12enne – Ho sbagliato aggredendo il professore, ma è stata una reazione istintiva. Sono pentita del gesto ma anche il professore dovrebbe pentirsi di ciò che ha fatto.

I bambini si rimproverano in tanti modi ma non con le mani. Sono andata al pronto soccorso perché a mio figlio il libro gli è arrivato in pancia e avuto dei dolori”.

É un botta e risposta a distanza quello riportato da SIRACUSANEWS.

Un rimprovero rimane un rimprovero, più o meno con toni duri o normali – dice il prof – Il libro l’ho lanciato sul banco, non al ragazzino.

Avola, prof rimprovera alunno  e i genitori gli rompono una costola

Comunque non mi aspettavo che qualcuno venisse a picchiarmi. Se la signora o la famiglia avesse voluto contestare il mio gesto si sarebbe potuta rivolgere alle forze dell’ordine o a un avvocato, intraprendendo le cose sul piano della legalità.

Avrebbe potuto avanzare delle accuse e io mi sarei difeso, ma non così, non picchiandomi”.

ringraziamo Sicura News per foto e testimonianze