Rubano il pc che permette alla figlia epilettica di parlare, papà chiede aiuto sui social

Rubano il pc che permette alla figlia epilettica di parlare, papà chiede aiuto sui social

Hanno rubato il pc che permetteva a sua figlia epilettica di parlare, il papà chiede aiuto sui social

Hanno rubato il pc che permetteva alla figlia di parlare e il padre lancia un appelli sui social.

E’ la storia che vede protagonista una 16enne di Plymouth, Miya Thirlby, ragazzina disabile e soffre di epilessia.

L’unico modo che ha per parlare con gli altri è grazie a un pc, che costa 5700 sterline e che le è stato rubato dall’auto parcheggiata davanti casa.

Il pc contiene un software all’avanguardia l’Accent 1400, che riesce a generare un discorso semplicemente in base a ciò che sta guardando, e che consente a Miya di esprimersi e farsi capire.

Il papà ha lanciato un appello su Twitter, chiedendone la massima condivisione, nella speranza che il messaggio arrivi al ladro e che decida di restituirlo.

Centinaia di persone hanno risposto all’appello del papà, tanto che in pochi giorni il post è diventato virale, condiviso

tra gli altri anche dalla leggenda del calcio Alan Shearer e l’eroe del tennis Andy Murray.