“Mio padre mi stuprava continuamente, senza pietà”: il racconto della ragazzina in un tema scolastico

“Mio padre mi stuprava continuamente, senza pietà”: il racconto della ragazzina in un tema scolastico

“Scrivi una lettera a tua madre, confessandole ciò che non hai il coraggio di dirle”.

Questa la traccia del tema che, lo scorso dicembre, la professoressa di Italiano ha assegnato come compito in classe ai ragazzi che frequentano il primo anno di un istituto tecnico di Cassino.

Serenella, che vuole tornare ad essere una ragazza spensierata, ha deciso di rompere ogni indugio.

“Mio padre mi stuprava continuamente, senza pietà”: il racconto shock della ragazzina

E’ di queste ore la notizia scioccante che porta alla luce una tragedia famigliare: una ragazzina lungamente abusata dal padre che rivela tutto il suo dramma in un tema scolastico.

LEGGI ANCHE: Si è suicida il padre della 14enne accusato di violenza in un tema

Succede a Cassino e la vittima è una ragazzina di 14 anni che si è liberata di quel peso enorme in un tema a scuola:

“Mio padre mi violentava, mi prendeva continuamente, senza pietà”.

“Tutto ha avuto inizio a maggio. Ero a casa. Non stavo bene e avevo preferito non andare a scuola.

Mamma era uscita ed a casa c’era solo lui, mio padre. Si è infilato nel mio letto ed è stato tutto orribile.

 

Violentata per 3 anni

 

Poi nei mesi successivi non mi ha dato tregua. Non appena restavamo soli mi prendeva. Senza pietà”.

E’ questo il racconto di Serena (nome di fantasia), l’adolescente di soli quattordici anni violentata dal padre, un agente di polizia penitenziaria.

La vicenda è riportata dal quotidiano FROSINONETODAY