Poste Italiane “lavora con noi” assume postini e operai: bando, domanda e requisiti per candidarsi. I dettagli

Poste Italiane assume postini e operai: bando, domanda e requisiti per candidarsi

Cerchi lavoro come portalettere?

Nuove assunzioni di operai addetti alla produzione e postini (portalettere) in Poste Italiane.

L’azienda ricerca personale da assumere, a partire da febbraio e marzo 2018, con contratti a tempo determinato

I nuovi postini, si legge sul sito delle Poste, saranno impiegati “in relazione alle specifiche esigenze aziendali sia in termini numerici che di durata”.

Tradotto vuol dire che i nuovi portalettere dovranno sopperire alla carenza di organico dovuta alle ferie estive del personale in servizio.

 

Requisiti

I candidati dovranno essere in possesso di

a) Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110;
b) Patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale.

Per la sola provincia di Bolzano è inoltre necessario essere in possesso del patentino del bilinguismo.

Poste italiane specifica che non saranno prese in considerazione candidature prive del voto del titolo di studio.

I nuovi postini dovranno inoltre dimostrare di possedere l’idoneità generica al lavoro che, in caso di assunzione,

dovrà essere documentata dal certificato medico rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante.

Non sono invece richieste conoscenze professionali specifiche.

POSTE ITALIANE ASSUNZIONI 2018: LE SEDI DI LAVORO

La Regione e le Province di assegnazione saranno individuate in base alle esigenze aziendali. Sul sito trovate l’elenco delle sedi in cui è possibile fare domanda.

Poste Italiane specifica che è possibile indicare una sola area territoriale di preferenza.

Per essere assunti come postini sarà però necessario superare un test ed un colloquio orale.

Poste Italiane spcifica che l’avvio dell’iter di selezione viene anticipato da una telefonata delle Risorse Umane Territoriali

dell’azienda alla quale farà seguito una mail all’indirizzo di posta elettronica che il candidato indicherà nel fare domanda.

 

LAVORA CON NOI A POSTE ITALIANE: ECCO DOVE CANDIDARSI

L’azienda invita dunque i candidati “a verificare periodicamente la tua casella di posta a partire dalla Febbraio e Marzo 2018

verificando anche la cartella spam dove in alcuni casi, legati alle impostazioni di sicurezza della posta elettronica, la mail potrebbe essere reindirizzata”.

“L’e-mail sarà spedita dalla Società Giunti OS “info.internet-test@giuntios.it” incaricata da Poste Italiane per la somministrazione del test di selezione

– e conterrà l’indirizzo internet a cui collegarsi per effettuare il test e tutte le spiegazioni necessarie per il suo svolgimento

Coloro che supereranno la prima fase di selezione (test attitudinale on line),

potranno essere contattati da personale di Poste Italiane per il completamento della seconda fase del processo di selezione che prevede:

 

 

la verifica in aula del test già svolto a casa, un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta ed il cui superamento è condizione essenziale senza la quale non potrà aver luogo l’assunzione”