Sangue nel napoletano: gioiellere spara e uccide il rapinatore. Adesso è indagato per omicidio colposo

Sangue nel napoletano: gioiellere spara e uccide il rapinatore. Adesso è indagato per omicidio

Sono entrati con i volti coperti da maschere di carnevale. Volevano svuotargli la cassa prima che chiudesse il negozio.

Ma il gioielliere non è rimasto con le mani in mano e si è difeso. Ha impugnato un’arma e ha sparato ai rapinatori che erano entrati nel suo negozio su corso Durante, a Frattamaggiore, nel Napoletano.

Uno dei malviventi è stato freddato sul colpo, mentre un altro è stato fermato, mentre scappava, da un ispettore libero dal servizio che, fortunatamente, passava in quel momento davanti alla gioielleria “Corcione”.

Abbandonati i due scooter parcheggiati fuori dal negozio, il terzo balordo è riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce.

E adesso è indagato per omicidio colposo.

Il titolare dell’esercizio commerciale, che ha circa trent’anni, non era nel negozio ma nella sua casa sopra il negozio.

Durante il tentativo di rapina il gioielliere è sceso in strada e ha fatto fuoco contro i rapinatori uccidendone uno.

La Procura non ha al momento emesso misure cautelari a suo carico.