Si suicida a soli 13 anni, senza un perché. È il terzo caso in meno di un mese

Si suicida a soli 13 anni, senza un perché. È il terzo caso in meno di un mese

MESTRE – Per gli investigatori equivale ad una morte bianca, quella che uccide un neonato nella sua culla. Un altro suicidio, un altro giovanissimo, appena tredici anni e nessuna spiegazione.

La frustrazione di una vicenda che sembra non avere proprio un perchè.
Ed in zona è il terzo caso in meno di un mese.

L’unico legame con i casi precedenti, come spiega il gazzettino che sta seguendo la vicenda:

il ragazzino conosceva il 14enne che si era ucciso lo scorso mercoledì 7 febbraio. Ed è questa la cosa sorprendente.

Il fratello del ragazzo suicida infatti, era un amico del ragazzino morto a Marghera.

E proprio nella mattinata di ieri lui e la madre erano andati al suo funerale.

L’allarme è scattato non appena sono tornati a casa, in Rione Pertini, dalla cerimonia funebre e hanno trovato il ragazzo impiccato.

Volanti e Suem sono arrivati a sirene spiegate: i medici del pronto soccorso hanno provato a lungo a rianimare il 13enne, ma non c’è stato nulla da fare.