Esplosione a Bologna, un morto. Vigili del Fuoco e Carabinieri sul posto

Esplosione a Bologna, un morto. Vigili del Fuoco e Polizia sul posto

In una esplosione avvenuta poco dopo le 13 nelle cantine di una palazzina in via Pietro Canonici, zona San Ruffillo, alla periferia di Bologna è morto un uomo di 59 anni.

Inizialmente si era pensato ad una fuga di gas.

A quanto si apprende l’uomo, un collezionista di armi, stava armeggiando con alcuni proiettili

La deflagrazione potrebbe essere stata causata dalla presenza nella cantina di alcuni agenti chimici infiammabili.

Lo scoppio ha provocato un boato che è stato sentito a distanza. Sul posto ci sono 118, Vigili del Fuoco e Carabinieri.

 

 

L’edificio – nel quale sono stati staccati temporaneamente gas ed elettricità – è agibile;

Secondo quanto riportato dalla cronaca locale, i danni avrebbero potuto essere più gravi se nel locale non ci fossero state due porte aperte, che hanno dato sfogo allo spostamento d’aria provocato dallo scoppio.

A quanto si è appreso, l’uomo, Fiorenzo Romagnoli, gestiva un negozio di biciclette nella vicina via Toscana e viveva da solo