Richiamato un lotto di pasta: possibile presenza di parassiti nel prodotto. Il provvedimento eseguito a scopo precauzionale dopo una segnalazione

Richiamato un lotto di pasta: possibile presenza di parassiti nel prodotto. Il provvedimento eseguito a scopo precauzionale dopo una segnalazione

Gli alimenti sono sempre sottoposti a molteplici controlli, da cui di tanto in tanto emergono prodotti non conformi alle normative per i quali deve essere immediatamente disposto il ritiro dal mercato alimentare.

Pasta con parassiti

Il motivo del ritiro di un lotto di pasta sarebbe la presenza di parassiti, un problema da non trascurare assolutamente.

La pasta ritirata dal mercato è a marchio Valbio distribuita dall’azienda Valdigrano.

Il prodotto che è interessato al richiamo alimentare è un particolare tipo di pasta di semola biologica.

Per quanto riguarda il lotto a cui prestare molta attenzione possiede il numero L171295089 e riguarda un tipo di pasta biologica venduta in confezioni da 3 kg la cui scadenza è fissata per il 14/03/2020. Più precisamente la dicitura del prodotto sarebbe la seguente: ‘pasta di semola BIO – PIPE RIGATE 135’.

Con una nota stampa, l’azienda ha reso noto che “Valdigrano si ritiene estranea al fatto poiché l’unica confezione contestata sull’intero lotto di produzione ha lasciato lo stabilimento Valdigrano 10 mesi fa.”

 

 

Il tempo trascorso dalla produzione, con trasporti e immagazzinamenti, e i controlli interni sul lotto in questione

“permettono di affermare che le cause della contaminazione siano avvenute solo successivamente all’uscita del prodotto dallo stabilimento Valdigrano”.

Di conseguenza, il richiamo è stato eseguito, come richiesto dalla normativa, a scopo del tutto precauzionale per tutelare i consumatori.