Paura per un bimbo di 3 anni, la mamma disperata: ci pensano un passante e i Carabinieri

Paura per un bimbo di 3 anni, la mamma disperata: ci pensano un passante e i Carabinieri

Una distrazione, forse lo stress degli impegni quotidiani o un’incomprensione in famiglia: la mamma ha pensato che il suo bimbo fosseassieme allo zio e viceversa,

così, in breve tempo il bimbo di tre anni di una donna ghanese si è perso, finendo tutto solo su un treno della metropolitana verde di Milano.

Il piccolo, racconta MilanoToday, ha viaggiato da Romolo fino a Cadorna, passando per Porta Genova, Sant’Agostino e Sant’Ambrogio senza che nessuno gli dicesse nulla.

Una volta a Cadorna è scelto dal treno.

 

 

Lì è stato notato da una passante, che ha chiamato le forze dell’ordine, già avvertite dalla mammae.

E’ successo la settimana scorsa ma ne siamo venuti a conoscenza in queste ore.
L’episodio ha avuto origine dopo una festa nei giardinetti accanto alla fermata Romolo della M2.

Il bambino si chiama Mickey ed è nato nel 2014, è sfuggito allo sguardo della mamma per seguire lo zio, che non si era accorto di nulla.

Quando la donna si è resa conto dell’accaduto, ha chiamato immediatamente disperata i Carabinieri i quali immediatamente si attivavano nelle ricerche.

Dalla centrale sono state allertate volanti, gazzelle e personale Atm: la donna viene fatta salire su un’auto di pattuglia dagli stessi Carabinieri per le ricerche.

 

 

I militari (Compagnia Magenta) hanno cercato il bambino assieme alla mamma, in lacrime. Dopo interminabili minuti, una mezz’ora circa

è arrivata la chiamata che ha infine permesso alla famiglia separata così brutalmente di riabbracciarsi.

Il bimmbo, ci racconta MilanoToday, stava bene e nell’attesa della gazzella con la mamma ha giocato con i carabinieri che nel frattempo lo avevano raggiunto a Cadorna.

Compresa la situazione, le autorità hanno deciso di non indagare nessuno.