Si chiamava Giovanni Politi il poliziotto morto in caserma a Firenze

Si chiamava Giovanni Politi il poliziotto morto in caserma a Firenze

Tragedia nel pomeriggio di ier alla caserma “Fadini”, sede distaccata della Questura
Le fiamme sono scoppiate al primo piano: la vittima è un artificiere

Si chiamava Giovanni Politi il poliziotto morto nel tardo pomeriggio di ieri a Firenze nella sede distaccata della Questura, dopo un incendio ed alcune esplosioni sulla cui ricostruzione stanno ancora lavorando i colleghi

Politi aveva 51 anni ed era originario di Reggio Calabria. Si trovava in caserma, subito dopo aver concluso il proprio servizio in ordine pubblico allo stadio Artemio Franchi

I vigili del fuoco dovranno stabilire se ci stata un’esplosione e poi sia partito l’incendio o viceversa.

Nelle prossime ore la Procura potrebbe decidere di nominare un consulente tecnico per capire che cosa sia accaduto negli spogliatoi degli artificieri, dove è avvenuto il fatto.

 

Per cause ancora da stabilire un denso fumo grigio si è sprigionato all’improvviso dal primo piano nell’edificio che ospita anche gli uffici dove si rilasciano i passaporti e l’armeria.

L’ala interessata dalle fiamme è quella degli alloggi ma l’incendio sarebbe avvenuto proprio dentro il locale degli spogliatoi. Il soffitto è caduto dalle fiamme, le temperature sono state altissime.

I testimoni parlano di esplosione, sono alcune persone che abitano lì vicino e che hanno raccontato tutto alla polizia.