Agguati in tangenziale: “Uno sconosciuto mi ha affiancato per farmi fermare”

Agguati in tangenziale: “Uno sconosciuto mi ha affiancato per farmi fermare”

Una tranquilla serata al cinema si trasforma in una fuga drammatica. È accaduto lungo la tangenziale Est di Padova a un 27enne di Maserà: sasso scagliato contro la sua auto. Lo racconta Martina Mazzaro sul Mattino di Padova

Una sera in compagfnia al cinema si trasforma in un incubo: vittima 27enne di Maserà: sasso scagliato contro la sua auto

È accaduto a Padova lungo la tangenziale Est.

Lo sportello ammaccato dal sasso

Racconta il ragazzo “Era l’una e un quarto, stavo tornando a casa, ero in tangenziale all’altezza dell’Ikea, davanti a me una vecchia Fiat Punto rosso sbiadito che mentre sopraggiungevo ha accostato verso destra.

Nel momento in cui l’ho sorpassata ho sentito un forte botto. Qualcuno dalla Punto aveva lanciato contro la mia auto un sasso di grandi dimensioni“.

Ad alcuni amici è accaduta la stessa cosa, quindi appena ho sentito il botto ho capito cosa stava succedendo. La Punto ha iniziato a farmi i fanali, ha messo le quattro frecce e si è affiancata, mentre il conducente mi faceva segno di fermarmi.

Mi ha quindi superato e, rallentando, ha cercato in tutti i modi di farmi accostare. Io ho tirato dritto rimanendo costante a 90 chilometri orari.

Non potevo accelerare, perché in quella tangenziale ci sono molti autovelox e non volevo rischiare di prendermi pure una multa”.

E ancora “ho condiviso la vicenda su facebook nella speranza di farla arrivare a più persone possibili.

E subito è emerso che è capitato ad altri. Una ragazza mi ha scritto che un’ora e mezza prima si era imbattuta in un episodio simile sulla tangenziale Nord”.

“Purtroppo non sono riuscito a prendere nota del numero di targa. Dopo avermi intimato più volte di accostare, finalmente hanno mollato la presa e sono usciti dalla tangenziale”.