Roma, va dalla moglie che ha partorito. Si butta dal terrazzo dell’ospedale e muore: aveva perso il lavoro

Era andato a trovare la moglie che lo aveva appena reso papà

Tragedia all’Isola Tiberina. E’ successo ieri, 9 marzo, un uomo è caduto dal terzo piano dell’ospedale Fatebenefratelli finendo sulla riva del fiume Tevere, a ridosso della banchina.

Immediati i soccorsi. Sul posto la Polizia, i Carabinieri con la Compagnia di Trastevere e la Stazione Porta Portese ed i Vigili del Fuoco con tre squadre. E’ successo intorno alle 12.

 

 

Poi la scoperta. La vittima è un uomo di 44 anni, morto dopo essere precipitato dal terzo piano dell’ospedale Fatebenefratelli, all’isola Tiberina, a Roma.

Sul posto come detto sono intervenuti i carabinieri di Trastevere, i vigili del fuoco, anche con il nucleo fluviale e Saf. La vittima è finita sul greto del Tevere, inutili i tentativi di rianimarla.

L’uomo era diventato padre da qualche giorno.

Secondo quanto riferito dai testimoni, l’uomo in ospedale per vedere la moglie e il figlio neonato, era uscito su un terrazzo per fare una telefonata.

 

 

Al termine della chiamata il 44enne si è lanciato nel vuoto sbattendo prima contro una balaustra di recinzione e finendo poi sulla banchina dell’isola fino ad arrivare all’acqua.

Inutili i tentativi di rianimarlo. Secondo quanto si è appreso il 44enne di recente aveva perso il lavoro e soffriva di crisi depressiva.