John, il migrante eroe battezzato dal Papa: “il Capitano Carbone farà da padrino”

Sono scappato dalla Nigeria perché avevo paura. Un gruppo criminale mi voleva arruolare nelle sue file, io mi sono rifiutato e loro mi hanno minacciato. Adesso, però, anche in Italia mi guardo le spalle. Dopo aver disarmato quell’uomo temo che i suoi amici possano vendicarsi

così parlava lo scorso Ottobre John Ogah, il cittadino nigeriano di 31 anni che affrontò un malvivente armato di mannaia che aveva appena rapinato un supermercato alla periferia di Roma

John Ogah, 31 anni, nigeriano, è l’eroe di Centocelle, quartiere popolare nella periferia est della Capitale.

Il 26 settembre, alle due di pomeriggio, fuori da un Carrefour Express, dove da sei mesi chiede l’elemosina, ha disarmato e messo ko un rapinatore.

Un italiano pluripregiudicato di 37 anni, che con una mannaia in mano si era appena fatto consegnare 400 euro dalla cassiera.

Il 31enne questa sera riceverà il battesimo da papa Francesco durante la veglia pasquale a San Pietro.

 

Risultati immagini per John Ogah nunzio carbone

 

Il padrino di battesimo, su sua esplicita richiesta, sarà il capitano Nunzio Carbone, comandante della Compagnia di Roma Casilina che per primo prese a cuore la sua vicenda.

Nei mesi scorsi Ogah ha anche ricevuto il permesso di soggiorno, su proposta dei Carabinieri del Comando Provinciale di Roma.