“Il primo che incontro lo ammazzo” uomo armato semina il caos e aggredisce agenti

Ancona, semina il caos e aggredisce agenti: fermato con lo spray urticante

“Il primo che incontro lo ammazzo”. Terrore ad Ancona dove venerdì sera un giovane si è messo a correre in strada brandendo un coltello da cucina.

Gli agenti delle Volanti hanno dovuto usare lo spray al peperoncino per braccarlo, visto che era impossibile riportarlo alla calma e ha tentato di danneggiare anche l’auto della polizia.

Momenti di paura ieri sera, attorno alle 21,30, in via Cadorna, dove un 27enne anconetano, che risiede in zona ed è conosciuto per problemi di dipendenze e psichiatrici, ha dato in escandescenze in un condominio.

Tra urla e improperi, sotto l’effetto dell’alcol, è entrato in un palazzo e si è messo a suonare i campanelli e prendere a calci le porte.

I residenti, spaventati, hanno chiamato il 113.

Quando i poliziotti si sono avvicinati l’esagitato ha subito colpito al volto un agente che, di contro, ha usato lo spray al peperoncino per inibirlo.

 

Semina il caos e aggredisce
i poliziotti: bloccato
con lo spray urticante

 

Nella colluttazione il 27enne ha colpito i poliziotti con pugni al volto e calci alle gambe e ai fianchi.

Una volta ammanettato e messo nella macchina di servizio della Polizia, il giovane ha anche sfondato un finestrino della Volante con un calcio.