L’allerta: “con Apollo torna l’influenza”. Aumento di allergie. I medici “è boom di virus”

Boom di virus con Apollo

Da un inverno che sembrava non finire mai a un’estate anticipata, con l’anticiclone Apollo.

“L’altalena del meteo e soprattutto gli sbalzi termici degli ultimi giorni hanno favorito la diffusione di forme virali gastrointestinali e respiratorie.

Possiamo stimare che siano stati circa 400-500 mila gli italiani colpiti nell’ultima settimana.

Cui si sommano i nuovi allergici: persone che diventano allergiche improvvisamente e confondono la pollinosi con un virus”. Ad affermalo all’AdnKronos Salute è Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano.

“L’improvvisa impennata delle temperature – aggiunge il virologo – ha favorito virus gastrointestinali, con crampi, vomito e diarrea, fra adulti e bambini.

 

 

Ma anche patogeni che causano forme respiratorie, con naso che cola, mal di gola e altri sintomi che durano in genere per 2-3 giorni e si risolvono da soli.

Per le forme gastrointestinali possono essere utili i probiotici per riequilibrare la flora batterica.

La raccomandazione, come sempre, è quella di non eccedere con i farmaci sintomatici.

Se i disturbi di tipo respiratorio non si risolvono dopo qualche giorno – conclude Pregliasco – è bene consultare il medico: potrebbe trattarsi di un’allergia ai pollini.

Ogni anno, infatti, una piccola quota di persone si scopre allergica”.