Polizia Stradale in lutto: si è spento l’assistente capo Rudy Ciccarese

Si sono tenuti Giovedì scorso ad Aosta i funerali di Rudy Ciccarese, 47 anni, assistente capo della sezione di Aosta della Polizia Stradale, morto pochi giorni fa a causa di un tumore

La notizia, racconta Cinzia Timpano sul sito ‘gazzettamatin’ è stata accolta con profondo dolore alla questura di Aosta, dove è in servizio anche il fratello di Rudy, Mirco. Anche il papà, scomparso prematuramente tanti anni fa, era poliziotto.

“E’ stata accolta con profondo cordoglio anche dal mondo dell’associazionismo, tra i donatori di sangue della Fidas, ad esempio, e dall’Asaps, l’Asaps, l’associazione Sostenitori e Amici della Polizia Stradale che sui rispettivi canali social hanno voluto ricordare Rudy,

 

«padre esemplare, appartenente alla Polizia di Stato, amico fraterno e donatore di sangue della 67ª federata Fidas San Michele Arcangelo» – scrive la presidente della Fidas valdostana Carla Buzzelli.

Solo un mese addietro – era il 17 marzo, Rudy Ciccarese era intervenuto al convegno sull’importanza del dono nelle malattie oncologiche organizzato alla sala della BCC dalla Fidas valdostana e in quell’occasione,

già provato dalla malattia, Ciccarese aveva saputo, con un intervento semplice e accorato, lasciare il segno.

«Siete delle persone ricche quando donate. Non costa nulla, giovani donate» – aveva detto, rivolgendosi in particolar modo ai giovani.

Rudy Ciccarese lascia la moglie Ada, i figli Tommaso e Beatrice, la mamma Liliana e il fratello Mirco”