Individua un 14enne sul bus e gli mostra il penea. Inseguito dal papà e arrestato dalla polizia

Milano, pedofilo sul bus molesta ragazzino. Inseguito e preso dalla Polizia

Un uomo di 43 anni è stato fermato e arrestato per aver tentato di abusare di un ragazzino di 14 anni che, terrorizzato, è scappato chiedendo aiuto. Lo racconta Milano Today

Arrivato a casa ha raccontato tutto al padre che ha informato le forze dell’ordine che lo hanno fermato poco dopo mentre si aggirava nella zona tentando di eludere le ricerche.

“Papà, aiutami questo mi vuole violentare”.

E’ stato più o meno questo il grido d’allarme lanciato dal figlio 14enne al padre, affacciato in quel momento al balcone di casa sua.

Il ragazzino camminava a passo spedito pedinato da un uomo che pochi istanti prima si era abbassato i pantaloni per mostragli il pene, mentre continuava ad invitarlo a venire con lui.

Un uomo di 43 anni, di nazionalità egiziana, è stato arrestato lo scorso venerdì 20 aprile nel quartiere di Crescenzago, alla periferia di Milano, con l’accusa di aver tentato di abusare di un ragazzino di 14 anni.

I racconti del ragazzino e di un testimone, che ha assistito alla fase finale della molestia, non lasciano dubbi.

Stando alla ricostruzione della questura, attorno alle 20 di venerdì, il nordafricano era sceso col 14enne nella stessa fermata e da lì aveva cominciato un assillante tentativo di adescamento.

Gli ripeteva frasi come “sei bello”, “viene a casa come me”, arrivando ad abbassarsi i pantaloni.