USA, vuole gettarsi da un ponte: 13 camionisti fanno da materasso e lo salvano

Suicida salvato dai camion

Tredici camionisti salvano la vita di un uomo. E’ successo nel Michigan, vicino a Detroit. Lo riporta Leggo

Varie telefonate al numero delle emergenze hanno denunciato che un uomo era su un cavalcavia dell’autostrada, seduto sul muretto, con l’evidente intenzione di buttarsi.

In quel momento, l’autostrada I-696 era chiusa al traffico, per manutenzioni. Il traffico era deviato su una parallela.

La stradale ha allora pensato a uno stratagemma: ha cominciato a fermare i camion che transitavano sulla deviazione, ha spiegato a ciascun autista la situazione, e ognuno di quelli interpellati ha accettato di interrompere il viaggio, rientrare in autostrada e andare a parcheggiare sotto il cavalcavia.

Di fatto, la polizia ha così creato una specie di “materasso” fatto dei tetti di tredici camion.

Nel frattempo, esperti della polizia e dei servizi di assistenza, cercavano di convincere l’uomo a ritirarsi dal muretto e a rinunciare ai suoi propositi.

E’ venuto fuori così che l’uomo aveva gravi problemi familiari, che era disperato, e che davvero voleva finirla.

Invece, dopo quattro ore con i camion sotto a impedirgli il salto nel vuoto, l’uomo si è arreso.

Vuole gettarsi da un ponte, 13 camonisti fanno da "materasso" e lo salvano Video

 

I camionisti sono ripartiti, e nessuno ne conosce i nomi. Ma il servizio di assistenza ha emanato un comunicato per sottolineare come anche nei momenti più disperati si può trovare aiuto: «Un uomo sconosciuto, è stato salvato da tredici sconosciuti – ha detto il portavoce della polizia Mike Shaw –.

Spero che se altre persone combattono con l’idea di togliersi la vita, ricorderanno che possono chiedere aiuto, e riceveranno aiuto».