India, 16enne stuprata dal branco e poi bruciata viva per vendetta

Sono andati a casa della vittima, hanno malmenato i genitori e poi le hanno dato fuoco

India, 16enne stuprata dal branco e poi bruciata viva per vendetta

In India una 16enne è stata violentata da un branco ed è stata poi bruciata viva davanti ai genitori. Lo riferisce l’agenzia di stampa Ians.

La violenza è avvenuta nel villaggio di Rajakendua, nel distretto di Chatra, dove quattro giovani hanno sequestrato e stuprato la ragazza.

Condannati dal consiglio del villaggio a pagare una multa pari a 625 euro, i quattro si sono infuriati, hanno malmenato i genitori della vittima e hanno bruciata viva la 16enne.

 

 

Un nuovo atto di violenze nonostante l’ondata di proteste che ha scosso il Paese dopo lo stupro di Asifa Bano, la bimba di 8 anni rapita e stuprata nel Katua a gennaio.

Proteste che avevano preso una connotazione politica con l’opposizione scesa in piazza dopo che il premier aveva tentato di insabbiare un altro stupro perpetrato da un membro del Partito del popolo indiano.