Cuba, aereo passeggeri si schianta subito dopo il decollo: 110 morti

L’Avana – Un aereo Boeing 737-200 della messicana Dajmoh, una compagnia low cost con base a Guadalajara, in Messico, si è schiantato poco dopo il decollo dall’aeroporto José Marti dell’Avana alle 12:08 (le 18:08 italiane). Lo riporta Il Secolo XIX

L’agenzia Prensa Latina ha parlato di «incidente» avvenuto vicino all’aeroporto internazionale,

mentre fonti aeroportuali e testimoni hanno detto che un Boeing 737 diretto a Holguin (volo DMJ 0972) è precipitato poco dopo il decollo.

 

Risultati immagini per cuba

 

A bordo dell’aereo c’erano oltre 100 persone, compresi i membri dell’equipaggio:

lo riferisce il quotidiano cubano Granma; i testimoni raccontano di una colonna di fumo denso visibile dall’aeroporto.

Il velivolo è precipitato a circa 7 chilometri dall’aeroporto, verso Santiago de Las Vegas; sul posto si è recato anche il presidente cubano Miguel Diaz-Canel, che ha constatato e confermato alla stampa locale la tragedia.

 

I resti dell’aereo dopo lo schianto

 

L’Unità di crisi della Farnesina, in stretto contatto con l’ambasciata d’Italia all’Avana, è al lavoro per verificare l’eventuale presenza di cittadini italiani a bordo del Boeing.

A Wall Street il titolo del colosso americano dell’aerospazio Boeing ignora la notizia visto che segna un rialzo dell’1,9% a 350,47 dollari.