Paura di mettersi al volante? Ecco 6 utili consigli per gestirla e guidare in sicurezza

Molte persone sostengono di non essere in grado di guidare un’auto. Il motivo? La paura di mettersi al volante. Secondo alcuni studi almeno il 33% dei conducenti viene assalito dall’ansia quando è alla guida. Più della metà di coloro che hanno paura di guidare sono donne. Quando questa paura aumenta in maniera esponenziale, inizia a essere irrazionale, provocando attacchi di ansia e perfino di panico. Questo fenomeno è chiamato amaxofobia.

In generale, gli individui che iniziano a guidare sperimentano la paura quando si mettono sulla strada. Si sentono incapaci di reagire nel traffico. Diciamocelo pure: le strade pubbliche possono essere un luogo davvero ostile.

Anche lo stress può generare la paura di guidare. Si può notare dai molti casi di persone che smettono di guidare e preferiscono spostarsi con i mezzi di trasporto pubblici per nessuna ragione apparente.

Naturalmente, in seguito a un incidente automobilistico, potrebbe subentrare una crisi che ci impedisce di rimetterci alla guida.

Come superare la paura e affrontare la tua fobia? Fabiosa offre 6 utili consigli in merito.

1. La prima cosa è determinare l’entità della tua paura. Bisogna capire se si tratta di una paura controllabile oppure di una fobia irrazionale che non siamo in grado di superare. Nel secondo caso dovresti chiedere aiuto a uno specialista.

2. Assicurati una preparazione adeguata
la mancanza di abilità di guida e di conoscenze causa insicurezza. Possiamo imparare la teoria, provare centinaia di simulatori, ma a un certo punto dobbiamo sederci dietro il volante, iniziare a fare pratica ed sicuri delle nostre capacità.

3. Evita tutte le distrazioni mentre sei alla guida
non chiacchierare, non ascoltare la musica, non controllare il cellulare, non guardare gli altri o te stesso negli specchietti.

4. Scegli gli orari in cui la circolazione stradale è più fluida
non guidare durante le ore di punta. Se è possibile, inizia a fare pratica la domenica.

5. Tragitti brevi
è consigliabile iniziare facendo dei tragitti brevi per acquisire padronanza della strada e diventare più sicuri di sé.

6. Non guidare con passeggeri negativi
non entrare mai in auto con persone che ti trasmettono vibrazioni negative oppure con cui ti senti a disagio. Se il tuo partner, i tuoi genitori o i tuoi amici non ti sono di aiuto quando sei alla guida, allora è preferibile che non vengano con te quando fai pratica.