USA, bambino di 4 anni trova una pistola e giocando con il fratellino di 2 anni, lo uccide

Ennesimo dramma delle armi negli Stati Uniti. Secondo quanto riportato dai media locali, un bambino di quattro anni ha sparato e ucciso il fratellino di  due anni mentre stavano giocando. A quanto pare il piccolo pensava di avere tra le mani una pistola giocattolo. Il drammatico incidente è avvenuto martedì mattina nella Contea di Louisa, in Virginia. La giovane vittima si chiamava Tyler “Ty” Aponte. È stato colpito al petto dal colpo esploso dall’arma del fratellino. Trasportato subito in ospedale, per il piccolo non c’è stato nulla da fare. L’episodio è avvenuto intorno alle 10.30 del mattino, quando in casa insieme ai bambini c’era la mamma, sconvolta per quanto accaduto. Sotto choc anche i vicini di casa, che hanno descritto una famiglia molto attenta con i loro figli. “Sono brave persone, sono cristiani, si prendono cura dei loro figli”, ha detto una vicina che non sa spiegarsi come il piccolo abbia potuto trovare l’arma carica. Oltre a Tyler e al fratellino di quattro anni, riporta Fanpage, i genitori hanno anche altri due figli adolescenti.

“In questo momento, i nostri pensieri e le nostre preghiere sono per la famiglia”, ha detto il maggiore Donald Lowe dell’ufficio dello sceriffo della contea di Louisa. “Questo è un evento devastante, tragico”, ha aggiunto commentando la vicenda con i media locali. “È di fondamentale importanza assicurarsi che le armi siano protette e fuori dalla portata dei bambini”, ha detto ancora il maggiore. L’inchiesta è in corso per ricostruire l’esatta dinamica del tragico incidente.