Ne soffre un italiano su 3 e spesso senza neanche saperlo: peggio di una epidemia

Tecnicamente si chiama steatosi epatica e colpisce circa il 30% della popolazione generale adulta.

Una percentuale che sale al 70-80% in pazienti con il diabete di tipo II o obesi. È un problema anche pediatrico, perché questa condizione è legata ad uno stile di vita non salutare sin dai primi anni di vita.

Vediamo sempre più bambini in sovrappeso colpiti da fegato grasso e siamo molto preoccupati”.

A spiegarlo è Francesco Angelico, responsabile del Day service Medicina interna e malattie metaboliche del Policlinico Umberto I di Roma.

Di solito non dà sintomi, quindi se si è in sovrappeso o si beve troppo è opportuno fare dei controlli come l’ecografia al fegato. Di questa patologia parla ampiamente anche un sito dedicato proprio alla salute del fegato: www.fondazionefegato.it

Che cos’è il fegato grasso?

Il fegato grasso è proprio ciò che il termine suggerisce: un eccessivo accumulo di grasso nelle cellule epatiche. È normale che il tuo fegato contenga grasso. Ma se il grasso ammonta a più del 5-10% del peso del tuo fegato, allora possiamo dire che hai il fegato grasso e puoi sviluppare serie complicanze.

Un italiano su 3 con fegato grasso, in aumento tra i bimbi

Quali sono le cause della malattia del fegato grasso?

Un’alimentazione troppo ricca di calorie è la prima causa. Quando il fegato non processa o metabolizza i grassi come dovrebbe fare normalmente, si accumula grasso in eccesso.

La popolazione tende a sviluppare il fegato grasso se presenta altre condizioni prepatologiche o patologiche come l’obesità, il diabete o l’ipertrigliceridemia.

La maggior parte dei pazienti con fegato grasso, ma non tutti, sono di età media e in soprappeso. Inoltre anche l’abuso di alcol, la rapida perdita di peso per diete estreme e la malnutrizione possono condurre a questa situazione.

Infine vi sono casi in cui il fegato grasso si sviluppa anche in assenza di queste condizioni e i motivi per cui ciò accade sono ancora oggetto di studio.

Quali sono le conseguenze del fegato grasso?

Il fegato grasso non è una condizione che va sempre a causare danno epatico. Tuttavia in alcune persone (in una percentuale compresa tra il 2 e il 5%) l’eccesso di grasso porta ad una infiammazione del fegato. Questa condizione, chiamata steatoepatite, causa danno epatico.

Alcune volte l’infiammazione di un fegato grasso è collegata all’abuso di alcol; in tal caso si parla di steatoepatite alcolica. Diversamente si parla di steatoepatite non alcolica, o NASH.

Un fegato infiammato può diventare fibroso e indurito col passare del tempo. Questa condizione, che in definitiva è una cirrosi, è un passo decisivo verso l’insufficienza epatica. La NASH è una delle tre più frequenti cause di cirrosi.

Risultati immagini per fegato grasso

Quali sono i sintomi del fegato grasso?

Un fegato grasso non produce sintomi di per sé, così spesso la gente apprende di avere il fegato grasso quando fa degli esami medici per altre ragioni.

La steatoepatite non alcolica può danneggiare il tuo fegato per anni o decenni senza causare alcun sintomo. Se la malattia peggiora, puoi provare affaticamento, calo di peso, debolezza e confusione.