Liberato dal giudice il ghanese che ha ucciso in ospedale

Aveva ucciso un paziente di psichiatria di 77 anni, Luca Toscano, di Falciano del Massico dopo una mattinata di follia nell’ospedale di Sessa Aurunca. L’assassino, Charles Opoku Kwasi, ghanese di 31 anni, si trovava ricoverato nel reparto diagnosi e cura del presidio casertano.

Era stato portato nel reparto dopo aver passato le ore precedenti a scontrarsi con chiunque gli capitasse a tiro.
Nella sera di Sabato aveva sfasciato un bar dove pretendeva cento euro dal proprietario. Per non pagare una birra. I carabinieri lo avevano quindi arrestato, ma il gip lo aveva mandato libero quella sera con obbligo di firma

Secondo la ricostruzione ha ucciso il 77enne a mani nude. La vittima presenta ferite alla testa. Quando sono arrivati i carabinieri, il ragazzo si è barricato nel reparto dove sono ricoverate una decina di persone.

Ma Charles Opoku Kwasi, nato nel Ghana 31 anni fa, senza permesso di soggiorno e fissa dimora da anni. Infatti nel 2013 gli era stata respinta la richiesta dello status di rifugiato presentata per motivi umanitari. Avrebbe dovuto essere rimpatriato, ma l’espulsione è sempre rimasta sulla carta. Lettera morta.

Risultati immagini per Charles Opoku Kwasi

La sera prima del dramma in ospedale, gli agenti avevano dovuto chiamare un’ambulanza. Charles era fuori di sé. Urlava, si dimenava, era visibilmente sotto l’effetto di droghe.

Forse – scrive il mattino – scarti di crack che molti disperati vanno a fumare negli anfratti delle centinaia di case abbandonate e le rovine di hotel che ricordano di un boom turistico che, di questo passo, alla foce del Volturno non tornerà mai più.