La stampa: “condizioni irreversibili”. Di cosa è malato Sergio Marchionne? Le ipotesi

 

Le ipotesi sulla possibile malattia che ha colpito Marchionne

All’età di 66 anni infatti,  Sergio Marchionne è ricoverato in terapia intensiva all’ospedale universitario di Zurigo e le sue condizioni sono irreversibili a causa di una malattia  che fino a pochi giorni fa, non avrebbe mai pensato così forte e repentina.

Chi lo ha incontrato il 26 giugno durante la cerimonia di consegna e presentazione delle Jeep Wrangler ai carabinieri, al Comando generale dell’Arma, a Roma, racconta di aver capito subito, vedendolo, che stava malissimo. “Gli ho detto: “ma lo vedi che stai male? Devi prenderti cura di te”.

E lui: “Non ce la faccio più. Sono stanchissimo. Stanotte sono andato a dormire alle due e alle sei ero già in piedi”.

Sergio Marchionne: cosa si dice

Prima di entrare in ospedale aveva confermato gli appuntamenti di lavoro agli inizi di luglio, cinque giorni dopo il suo ricovero.

Ma da quel 27 giugno, l’amministratore delegato di Fca Sergio Marchionne non è più uscito dall’Universitätsspital, la clinica universitaria sulla collina poco distante dal centro di Zurigo. Doveva essere un banale intervento chirurgico alla spalla destra.

Voci non confermate parlano di una malattia oncologica ben più grave.  Secondo quanto riportato dal sito Dagospia infatti, Marchionne sarebbe appunto malato di tumore ai polmoni e, nelle ultime ore, le sue condizioni sono peggiorate così tanto da rischiare di lasciarci in brevissimo tempo.

 

Risultati immagini per sergio marchionne

 

Tutte le informazioni sono da confermare e al momento non trovano conferma da fonti ufficiali.

Di sicuro c’è solo che il top manager da anni alla guida del gruppo automobilistico, si trova ricoverato in terapia intensiva nella clinica di Rämistrasse in una condizione che viene definita irreversibile.

Sergio Marchionne: le ipotesi sulla malattia

Secondo quanto riporta il sito termometropolitico “in questi casi gli esperti non segnalano solo il tumore come causa del possibile coma irreversibile.

Infatti un infarto, un Ictus, una setticemia post operatoria o una coagulazione intravasale disseminata possono aver colpito il paziente. In queste ore infatti nessuno ha considerato quali siano le vere cause dei problemi trapelati da Zurigo”