Arriva la terza eclissi di fila: dopo la Luna “di Sangue”, il Sole torna protagonista ad Agosto

Terzetto di eclissi in questa estate 2018: MeteoWeb spiega quando si verificherà la terza della serie e dove sarà visibile

Come noto, un’evento astronomico tanto imperdibile quanto suggestivo si è verificato il 27 luglio 2018: in cielo è stata protagonista una mini Luna “di Sangue”, cioè un’eclissi lunare in apogeo, oscurata dall’ombra del nostro pianeta mentre si trovava nel punto più lontano dalla Terra lungo la sua orbita. L’eclissi è stata visibile prima dall’emisfero orientale della Terra (Europa, Africa, Asia, Australia e Nuova Zelanda). L’America meridionale ha osservato in parte le fasi finali dell’eclissi dopo il tramonto del 27 luglio, mentre la Nuova Zelanda prima dell’alba del 28 luglio. L’America settentrionale, gran parte della zona artica e dell’Oceano Pacifico non hanno potuto osservarla direttamente.

Un fatto poco noto riguarda il rapporto che lega le eclissi di Sole e Luna: arrivano sempre in coppia, cioè un’eclissi lunare si verifica sempre due settimane prima o dopo un’eclissi solare.

In genere le eclissi che si verificano a breve distanza sono solo due, ma questa volta saranno addirittura tre: l’eclissi lunare del 27 luglio 2018 è stata preceduta da un’eclissi solare il 13 luglio 2018 e viene seguita da un’altra eclissi solare l’11 agosto 2018.

Immagine correlata

Venerdì 13 luglio è stato un “giorno fortunato” per chi si trovava in Tasmania: la Luna si è interposta tra la Terra e il Sole coprendo il 10% del disco solare. L’eclissi parziale è stata visibile – in minima parte – nella parte meridionale dell’Australia (2%) e nel nord dell’Antartide (33%). La località di Hobart, Tasmania, ha avuto la migliore combinazione popolazione/copertura.

L’eclissi solare parziale che invece segue di due settimane quella lunare – la più lunga del secolo – sarà visibile nel Nord e nell’Est dell’Europa, in parti del Nord America e in alcune località settentrionali e occidentali dell’Asia, parti dell’Atlantico e della Groenlandia. Meteo permettendo.

L’eclissi dell’11 agosto inizierà alle 08:02 UTC (10:02 ora italiana) con picco alle 09:47 UTC (11:47 ora italiana) e termine intorno alle 11:30 UTC (13:30 ora italiana).