Malpensa, lasciano la macchina parcheggiata in aeroporto ma ne rientrano in possesso solo dopo 16 ore

Incredibile disavventura all’aeroporto di Malpensa, dove un ragazzo e la sua fidanzata sono stati costretti ad aspettare sedici ore per riavere la propria macchina lasciata in un parcheggio di Somma Lombardo undici giorni prima.

La coppia pensava di ritrovare come di consueto la macchina pronta ad aspettarli al parcheggio e di poter così tranquillamente tornare a casa. Si sono invece ritrovati a passare una notte e una giornata intera alla ricerca dell’auto scomparsa, in un crescendo di problemi e sorprese.

Tutto è iniziato intorno alle 18.30 di domenica. Una volta arrivato al parcheggio, il giovane lecchese si è accorto che della sua auto non c’era più traccia. Poi ha scoperto di non essere il solo: decine e decine di altre persone erano nella stessa identica situazione. Durate la nottata sono dovuti intervenire più volte anche i carabinieri.

La mattina successiva, l’auto della coppia è stata ritrovata a casa del titolare di un altro parcheggio, che in realtà credeva solo di aiutare il collega, a Magnago. Il parcheggiatore però, riporta Today, ha spiegato loro di non avere le chiavi perché la aveva il dipendente di un’altra ditta che, secondo quanto messo a verbale dai due che hanno presentato denuncia in Questura, le aveva prese proprio per i ritiri previsti in giornata.

A quel punto, il giovane ha chiesto aiuto a un familiare, che gli ha portato la chiave di riserva. Così, lunedì pomeriggio lui e la fidanzata sono finalmente ripartiti, con oltre sedici ore di “ritardo”. E – stando a quanto denunciato dal ragazzo – con 300 chilometri in più sulla sua macchina.