Lavavetri, arriva il “Modello Torino”: scatta il sequestro di spazzole e guadagni

Un paio di anni dopo la volta di Alemanno a Roma (nel 2009), dove un’ordinanza vietava l’attività dei lavavetri fissando a 100 euro la multa per chi non avesse rispettato le regole.

Quell’ordinanza – racconta Repubblica – e i rinnovi successivi avevano portato allo scontro il sindaco con esponenti della Chiesa e associazioni che consideravano vessatoria la multa

Questa estate invece l’amministrazione di Empoli ha immaginato un nuovo sistema: allontanamento dal semaforo per 48 ore e “daspo urbano” di sei mesi per i recidivi.

In questo caso si tratta di sanzione amministrativa. Chissà quanto durerà e quale efficacia avrà