Villanova Monferrato, denunciato il sindaco per aver minacciato dei ragazzini con una pistola giocattolo

Per zittire un gruppo di ragazzini troppo rumoroso nella piazza del Municipio il sindaco di Villanova Monferrato li ha minacciati con una pistola. L’arma era giocattolo ma la denuncia per il primo cittadino è verissima: dovrà rispondere di minacce aggravate. I fatti risalgono a qualche giorno fa , quando il sindaco del piccolo comune dell’alessandrino, Mauro Cabiati, 80 anni, si è affacciato al balcone del Municipio con l’arma in pugno. “Fate meno rumore”, ha detto ai ragazzini che stavano giocando a calcio nella piazza, e ha mostrato loro l’arma.

Sul caso indagano i carabinieri che hanno segnalato la vicenda alla procura. Il primo cittadino si è difeso dalle accuse e anzi lascia intendere di essere intenzionato a denunciarli per aggressione. Ha raccontato infatti di essere stato colpito con un calcio ad una gamba da uno dei ragazzini.
I carabinieri, riporta Repubblica, hanno sequestrato la Smith&Wesson calibro 38 special armata con cartucce a salve ‘Kimar,’ che il primo cittadino ha mostrato al gruppetto di ragazzi. La casa del sindaco è stata perquisita ma non sono state trovate altre armi.