Arriva il conto corrente gratis: ne avranno diritto redditi bassi e pensionati

 

Di conseguenza, molte persone hanno preferito evitare, negli ultimi anni, di ricorrere a questo strumento bancario, preferendo cercare delle valide alternative.

COME FUNZIONA

Secondo lo Studio Cataldi, il conto dovrà includere un numero predefinito di operazioni annue e prevedere un canone onnicomprensivo, di ammontare “ragionevole”

e sarà interamente gratuito (senza neanche il pagamento dei bolli) per le fasce di consumatori socialmente svantaggiate.

 

 

Inoltre, il conto dovrà obbligatoriamente includere l’emissione della carta di debito, ossia del bancomat.

Riguardo la trasparenza, le banche (e gli altri prestatori di servizi di pagamento) sono obbligate a fornire ai consumatori il “Documento informativo sulle spese”

(relativo anche alle informazioni precontrattuali) e il “Riepilogo delle spese” (contenente comunicazioni periodiche), in aggiunta agli obblighi informativi già stabiliti (come l’estratto conto).