Beccato dall’autovelox a 914 km/h, ma il limite era di 70: ora dovrà pagare per il ricorso

Per il ricorso, però, le spese sono tutte a carico del multato: dopo aver pagato 96 euro di multa per eccesso di velocità, ora ne ha spesi quasi 1500 per l’azione legale.

Luc ora vorrebbe che quelle spese fossero rimborsate, ma non sarà una battaglia facile.

A Bruxelles non è la prima volta che gli autovelox “danno i numeri”: in passato, infatti, un altro automobilista era stato ‘beccato’ a 696 km/h.

Velocità decisamente impossibili, ma comunque lontane dallo sgradevole primato conquistato da Luc.