Auto della Polizia Locale gira con la revisione scaduta, il comandante: “Ci siamo automultati per la violazione”

Nella provincia di Roma, zona Palestrina è stata individuata un’auto che circola per le vie della città fuori regola. E dove sta la notizia si domanderà qualcuno: nel fatto che si tratta della vettura in dotazione alla Polizia Locale.

L’auto degli agenti infatti, attraverso un controllo sul portale degli automobilisti, risulta sprovvista della revisione obbligatoria per legge e che si effettua ogni due anni: per farla breve, scaduta e non rinnovata.

Jimmy Ghione autore del serivizio ha constatato che l’ultima revisione era datata 18 marzo 2015, ma i mezzi con più di quattro anni di vita devono essere controllati ogni due anni. L’inviato della trasmissione ha chiesto maggiori spiegazioni ai vigili stessi che provano a giustificarsi: “L’autoparco non lo gestiamo noi, c’è un ufficio preposto e se ci avessero avvisato avremmo fatto subito la revisione”.

Sul caso è intervenuta la nota trasmissione Striscia la Notizia che dopo aver segnalato allo stesso comando della Polizia Locale l’irregolarità ed aver seguito per le vie della città il mezzo dei vigili durante il servizio in strada, si è rivolta direttamente al dr. Marco Di Bartolomeo, ovvero il Comandante di Polizia Locale: “Non abbiamo pagato perché non c’erano i soldi per farlo, ma per questa violazione ci siamo automultati”.

Una dichiarazione che avrebbe dell’assurdo, se non fosse così disarmante. Il capo dei vigili, infatti, precisa che i soldi per le revisioni tecniche non spetta a loro versarli.