Il consiglio dice no ai taser per i suoi agenti: “E’ uno strumento di tortura”

Qualunque strumento per offendere se usato male può essere pericoloso. Ma uno strumento che immobilizza, il taser, non può essere considerato più nocivo di uno strumento che uccide: ovvero la pistola. Gli operatori peraltro saranno formati e risponderanno comunque di usi impropri. Forze dell’ordine munite di uno strumento come questo sono in grado di intervenire meglio e possono mettere maggiore soggezione ai criminali che quindi saranno anche meno propensi ad azioni violente.”

Secondo la Lega si tratterebbe di una decisione premeditata, finalizzata ad andare contro le linee di politica nazionale. “Questo gioco della sinistra a contraddire i provvedimenti del ministro dell’Interno per partito preso, si commetta un grave torto ai cittadini ed al loro diritto a vivere in città sicure. Proprio per questo inizia qui la battaglia della Lega perché questa insana decisione del Consiglio comunale sia revocata.”