I bimbi e l’amore per le uniformi dei Carabinieri: una lettera d’amor. Belle storie d’Arma

I bambini, la loro innocenza e il loro amore per la vita e le cose semplici è quanto di più bello si possa desiderare nel periodo delle festività di Natale. Da sempre l’amore dei bambini per le uniformi, per le macchine con le luci, le sirene e la curiosità di sapere cosa fanno i Carabinieri con i cattivi sono elementi che tornano e ritornano nei racconti popolari e nella vita quotidiana.

Io stesso ricordo ancora mio figlio che, vivendo in caserma, mi chiedeva di avvisare il Carabiniere di servizio la notte di Natale di non sparare a Babbo Natale quando avrebbe portato i regali così come ricordo la telefonata che ho dovuto fare proprio per avvisarlo di far entrare Babbo Natale.

Quando i bambini di Castiglione dei Popoli hanno scritto ai Carabinieri della Stazione locale, i Carabinieri non hanno potuto che considerare la loro una visita assolutamente speciale perché nella loro lettera traspare tutta quella sincerità tipica dell’età e quell’amore verso le regole che molto spesso dovrebbero insegnare loro ai genitori.

Tante le domande dal perché hanno scelto proprio di indossare l’uniforme e se fosse un sogno che avevano da bambini, a cosa fanno con le armi ma la domanda veramente significativa è legata al sacrificio.