Gli sparano per sbaglio, è grave: poliziotto fuori servizio strappa alla morte un giovane papà

Sora – E’ salvo il 34enne rimasto coinvolto in un grave incidente di caccia ad Isola del Liri. Ferito da un colpo di fucile al petto era arrivato a Roma in fin di vita. Il colpo era partito accidentalmente dall’arma di un amico. Un incidente che le forze dell’ordine stanno ricostruendo cronologicamente per comprenderne e accettarne le dinamiche.

Ora però l’uomo sta bene i medici hanno confermato che è riuscito a salvarsi grazie alle prime cure ricevute e dall’essere arrivato a Roma in tempi record. Ed allora c’è una persona da ringraziare, un poliziotto del commissariato di Sora: Marco Vitale. L’assistente capo, agente di Polizia in forza Commissariato di Sora, è stato il primo ad intervenire, ha prestato le prime cure al 34enne, ha coordinato i soccorsi, agevolando i percorsi grazie alla sua conoscenza del territorio ed i 45 minuti è riuscito a salvare la vita del cacciatore.

Proprio in seguito a questo evento, il consigliere comunale di Isola del Liri, Dott. Giorgio Trombetta, medico del reparto di Oncologia dell’Ospedale SS. Trinità, ha richiesto nei confronti del poliziotto, ufficialmente, il conferimento del titolo di “Cittadino Benemerito”.