Premier Malta: nessun precedente, nessuno sbarco di migranti salvati dalle organizzazioni umanitarie che altri Paesi non vogliono accogliere

Il ministro ha poi ribadito che al momento nessun porto italiano è chiuso visto che nessuno dei nostri porti è “interessato alle operazioni e non avendo il Mrcc (Maritime rescue coordination centre) italiano coordinato i soccorsi”. “Darò mandato alle strutture del mio ministero – ha concluso – di valutare eventuali accertamenti di natura disciplinare visto che nessuna Autorità di sistema portuale italiana può arrogarsi prerogative che travalicano le sue funzioni amministrative”.

Salvini dice no: “Abbiamo già dato, nessuno sbarco da noi” – “Quanti migranti accogliamo? Zero, abbiamo già dato”. Lo ha ribadito in diretta su Facebook il vicepremier Matteo Salvini. “Su questa scrivania ho firmato il permesso di arrivare in Italia a centinaia di donne e bambini riconosciuti in fuga da guerre da associazioni serie e che avranno in Italia il loro futuro. Poi basta: per i trafficanti di esseri umani i porti italiani sono erano e saranno chiusi. Grazie a questo traffico gli scafisti comprano armi e droga; io non sarò complice di chi vende a esseri umani per poi comprare armi e droga”. Le “Ong non hanno obbedito a indicazioni precise impartite”. “Quei generosi – ha poi detto Salvini rivolto alle due Ong al largo di Malta – si sono rifiutati di obbedire a indicazioni precise che erano state impartite: business, soldi, quattrini, io non mollo. Chi fa i soldi sulla pelle della gente non ha un porto”.

Napoli: 9mila proposte di aiuto ai migranti dopo appello Comune – Sono oltre 9mila le proposte di aiuto che sono giunte al Comune di Napoli in seguito all’appello lanciato dall’Amministrazione venerdì per i migranti in difficoltà. In ogni mail ci sono quasi sempre due proposte di aiuto, dalle medicine al danaro alle imbarcazioni e agli alloggi. Nel form sono segnalate nove tipologie di aiuto. (tgcom24)