Carabinieri aggrediti a colpi di machete

ALBENGA – Un tossicodipendente di 37 anni ha aggredito armato di coltelli e di machete i carabinieri che erano intervenuti in aiuto della madre nell’appartamento dove la donna vive con il figlio, lo riporta il sito PrimoCanale

Era stata la donna a chiamare i militari, esasperata dalle continue vessazioni a cui era sottoposta dal figlio che era in stato di agitazione per il consumo di stupefacenti. E’ accaduto in località Campochiesa, ad Albenga. Quando i militari si sono presentati all’appartamenti sono stati aggrediti dall’uomo che ha lanciato contro di loro mobili e poi li ha assaltati con coltelli e machete. E’ stato bloccato e arrestato. E’ accusato di estorsione e resistenza a pubblico ufficiale.

Grazie all’intervento tempestivo dei militari, fortunatamente, nessuno ha riportato lesioni.

Dopo una notte in camera di sicurezza, l’uomo oggi è stato processato per direttissima in tribunale. Il giudice gli ha imposto la custodia cautelare in carcere e, vista la richiesta di termini a difesa del suo legale, l’avvocato Lorenzo Corridori, il processo è stato rinviato al 29 gennaio.