Omicidio di Marco Vannini, ridotta la pena a Ciontoli: da 14 a 5 anni, l’ira dei familiari del ventenne

Come facile immaginare, la notizia ha suscitato ira e sconcerto tra amici e familiari. A riportare le reazioni è ancora Il Messaggero. “Vergogna Italia! – ha detto in lacrime Marina Conte, la madre di Marco, che ha apostrofato pesentemente i giudici già prima della fine della lettura della sentenza” – non voterò più e straccerò le tessere elettorali. Mi hanno ammazzato un figlio di 20 anni e non l’hanno soccorso in tempo: Marco poteva salvarsi ma loro non hanno fatto che inventare una bugia dopo l’altra per coprire una scena che ancora non è stata chiarita dopo quattro anni. Com’è possibile che le condanne siano state persino ridotte? Questa sentenza non è stata pronunciata nel nome del popolo italiano, non certo del mio”.