I vigili del fuoco minacciati e derubati mentre intervengono su un incendio

Librino (CT) – Volevano sostituirsi ai vigili del fuoco, indossare il loro equipaggiamento per recuperare fra le fiamme alcuni oggetti abbandonati precipitosamente nell’appartamento, avvolto dal rogo, rubando persino la loro preziosa attrezzatura. Pretendevano che l’autista della prima “partenza” arrivata sul posto lasciasse l’autobotte e desse manforte ai colleghi.

Intimidazioni, insulti e minacce agli esperti del “115” intervenuti in viale Moncada per domare un incendio divampato a causa di una stufa che ha preso fuoco per un corto circuito in uno dei “palazzoni” di Librino. Alla base dello scontro verbale, il massiccio intervento delle “Volanti” ha evitato lo scontro fisico.

A raccontare l’accaduto è stato Il Giornale di Sicilia