Colpo della Polizia Locale, catturati tre esperti ladri: erano a “caccia” in giro per la città

La Polizia Locale di Bari denuncia professionisti di furti d’auto: erano in giro per la città a caccia di veicoli da depredare. Sorpresi nel tentativo di sottrarre un’auto tre ladri, tutti con precedenti specifici

e residenti nella periferia ovest di Bari, sono stati fermati. Tre quarantenni baresi, a bordo di una Fiat 600, sono stati bloccati, in pieno giorno, mentre si aggiravano in via Rosario Livatino in possesso di 11 centraline elettroniche, 2 jammer (disturbatori di frequenza), 16 chiavi di avviamento elettroniche, guanti, passamontagna e diversi utensili da scasso. Gli apparati, erano occultati all’interno dell’abitacolo, in un vano ricavato tra la carrozzeria esterna ed il pannello interno di rivestimento che, unitamente all’autovettura, sono stati tutti sequestrati.

Le centraline clandestine, appositamente resettate e rimappate, erano impiegate, in sostituzione delle originali, per eludere tutti i dispositivi di sicurezza presenti sui veicoli “prescelti”, al fine di agevolarne il furto. Gli individui, tutti indagati per i reati di ricettazione, riciclaggio e possesso ingiustificato di arnesi da scasso, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria.

L’operazione di Polizia Giudiziaria degli uomini coordinati e diretti dal Comandante Generale Michele Palumbo, ha evitato, ad ignari automobilisti baresi, di trascorrere uno spiacevole week-end a “piedi”.