Ubriachi, arroganti e violenti: due aggressioni ai Carabinieri nel giro di poche ore

L’episodio si é verificato a San Benedetto del Tronto, i carabinieri erano intervenuti per schiamazzi. Lo racconta il sito youtvrs.it – Un venticinquenne di origini albanesi é stato arrestato dai Carabinieri di Porto d’Ascoli per resistenza a pubblico ufficiale. Il giovane si é scagliato addosso a uno dei militari, che erano intervenuti perché chiamati dai residenti a causa di urla e schiamazzi notturni. Il carabiniere ha riportato alcune ferite ed é dovuto ricorrere alle cure del personale sanitario, per il 25enne, invece, sono scattate le manette.

Un analogo episodio si è verificato questa volta nei confronti di una giovane collega Ferrara, rimasta vittima della violenza usata da parte di uno straniero che voleva sfuggire a un controllo effettuato in via Cesare Battisti, la scorsa domenica.

La pattuglia dell’Arma, racconta il sito polesine24, ha notato un gruppetto di 4-5 persone di nazionalità nigeriana e si è fermata per identificarli. Mentre le prime quattro persone – si legge sul sito – hanno tranquillamente mostrato i documenti, una di esse ha reagito, prima comportandosi in maniera molto agitata e poi scaraventando con violenza la donna carabiniere contro l’auto di servizio e facendola poi rovinare a terra.

Immediata la reazione del collega di pattuglia che, assieme al restante personale giunto in soccorso dopo una chiamata via radio effettuata dallo stesso, è riuscito a bloccare l’uomo risultato, secondo la ricostruzione di Polesine24, già arrestato l’11 marzo, quando venne trovato in possesso di quattro dosi di stupefacenti. Questa volta l’arresto è avvenuto per resistenza e violenza a pubblico ufficiale