Accerchiano e rapinano un ragazzino, poi gli urinano addosso. L’aggressione choc finisce in tribunale

Rovigo – Circondano e immobilizzato, nessuna pietà hanno usato per un giovane affetto da una particolare e grave sindrome e da problemi cognitivi: il terribile episodio è avvenuto a Ad Adria in via Terranova, una strada stretta nel centro storico di. A smascherare i bulli, raccontano i giornali locali, ci hanno pensato le telecamere delle Poste e di una banca, che hanno immortalato la rapina, la ragazza che faceva da palo e gli altri tre ad aggredire vigliaccamente il ragazzo, che si muoveva in sella a una bici.

Secondo quanto racconta tgcom24 il giovane sarebvbe stato circondato e immobilizzato ma il peggio doveva ancora arrivare: uno dei bulli gli ha urinato addosso. Alla fine sono scappati dopo avergli preso anche il cellulare. Quattro sarebbero i ragazzi sotto accusa: due di loro sono a processo. Una volta tornato a casa, la vittima ha raccontato l’umiliazione subita. Sono stati in quattro a tendergli l’agguato. Due maggiorenni e un minorenne, tutti stranieri, hanno assalito il giovane, mentre una quarta ragazza, all’epoca dei fatti minorenne, avrebbe fatto da palo. Per la vicenda sono stati aperti due procedimenti penali: uno, che riguarda i due minorenni, al Tribunale competente di Venezia, l’altro, invece, a Rovigo.

La vittima, racconta invece il Quotidiano Leggo, aveva sporto denuncia insieme alla mamma dopo averle raccontato l’accaduto: due giorni fa, racconta Il Gazzettino, si è tenuta l’udienza del processo che vede due maggiorenni (difesi dagli avvocati Franco Portesan e Carlo Crepaldi) imputati di rapina pluriaggravata, mentre per gli altri due procede il Tribunale dei minori. L’episodio è accaduto in una sera del 5 ottobre del 2016 a Rovigo