Follia in strada: aggredisce i carabinieri e poi li centra con la macchina

Avrebbe aggretido e tamponato i carabinieri intervenuti sul posto per calmarlo, l’episodio risale al giorno 30 aprile, a Sezze. I Carabinieri intervenuti erano stati chiamati per una lite in famiglia. Protagonista C.G. 62enne, evidentemente ubriaco, stava dando in escandescenze e le urla avevano preoccupato il vicinato. All’arrivo degli uomini dell’Arma l’uomo li ha minacciati e aggrediti con calci e pugni. Poi per scappare ha colpito con l’auto la parte anteriore della vettura dei militari danneggiandola. L’episodio viene così ricostruito dagli stessi Carabinieri:

“Ieri sera a Sezze, intorno alle 18, i carabinieri della locale stazione, in collaborazione dai militari della stazione Pontinia a seguito di richiesta di intervento pervenuta al 112 della centrale operativa di Latina, per una lite familiare, traevano in arresto per i reati di oltraggio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, evasione, lesioni personali e danneggiamento aggravato, C.G. 62enne, di Sezze, gia’ sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

I militari operanti intervenuti sul posto, nel tentativo di ricondurre alla calma il prevenuto, in evidente stato di ebbrezza alcolica, venivano dallo stesso minacciati e successivamente aggrediti con calci e pugni e, allo scopo di darsi alla fuga con la propria autovettura, tamponava la parte anteriore del mezzo militare, provocando la rottura del paraurti anteriore, della mascherina e del faro anteriore destro nonché dello specchietto laterale sinistro.

Il predetto veniva bloccato poco dopo da altro equipaggio dell’Arma. i militari precedentemente intervenuti riportavano lesioni giudicate guaribili gg. 15 e gg. 10 da sanitari dell’ospedale civile di Sezze. L’arrestato, su disposizione dell’autorita’ giudiziaria e’ stato ristretto presso le camere sicurezza in attesa rito direttissimo previsto per la giornata di giovedì 2 maggio 2019.”