Rissa fuori dalla Stazione di Milano, uomo in arresto spacca divisorio nell’auto della polizia

Una rissa, l’ennesima che si verifica in zona (Milano centrale, stazione) non poteva che sfociare in violenze contro gli operatori delle forze dell’ordine in servizio in stazione. L’episodio si è verificato in serata, attorno alle 21 di ieri e a darne notizia per prima è stato il quotidiano online MilanoToday. Oltre all’aggressione ai poliziotti, il fermato avrebbe danneggiato gli interni di una volante nella quale era stato posto

La polizia, secondo quanto raccontato dal giornale online, sarebbe stata segnalata da un cittadino e la polizia sarebbe intervenuta nell’immediato riuscendo in parte a scongiurare esiti peggiori. Uno dei poliziotti però avrebbe avuto un violento scontro con uno dei protagonisti della rissa e sarebbe rimasto ferito. Non solo, una volta bloccato, l’uomo, avrebbe distrutto il divisorio all’interno del mezzo di servizio. Protagonista un 29enne di origine gambiana con precedenti penali. Il 29enne è stato denunciato per danneggiamento, aggressione e resistenza a pubblico ufficiale.

Sono numerosi gli episodi di aggressioni, in questi giorni, segnalati in tutta Italia. Appena pochi giorni fa, a Napoli, due Carabinieri sono stati aggrediti a bottigliate da un nordafricano e spediti in ospedale. E’ successo la scorsa mattina in via Firenze nel Rione Vasto di Napoli. Il migrante, molto agitato, ha iniziato a disturbare le persone con una bottiglia rotta. Poche ore fa, un italiano 62enne di Sezze, vicino LAtina, avrebbe prima aggredito i Carabinieri e poi cercato di investirli: i militari erano stati chiamati per un intervento in famiglia

Tornando a Milano, il 29 aprile alcuni turisti erano stati derubati davanti alla Stazione Centrale mentre, come riporta anche MilanoToday, il 23 aprile all’interno della Stazione stessa era stata arrestata una donna che doveva scontare quattro anni di carcere. A marzo invece alcuni borseggiatori che agivano sui tapis roulant erano stati smascherati da poliziotti in borghese della Polfer. Poche ore fa è arrivato l’invito di Salvini per “ripulire le stazioni” ed il conseguente ringraziamento alle forze dell’ordine impiegate tutti i giorni: “Grazie alle forze dell’ordine per l’impegno e la professionalità. Le stazioni vanno ripulite, devono tornare ad essere un bel biglietto da visita per le nostre splendide città. Tolleranza zero per balordi e delinquenti – ha aggiunto il titolare del Viminale – faremo sempre di più e sempre meglio”.